Spesso sottovalutate, le istruzioni dei prodotti sono invece molto importanti: consentono di scoprire le funzionalità e le specifiche tecniche, aiutandoci così a convivere nel miglior modo possibile con quel prodotto tanto utile quanto indispensabile per vivere al meglio.

scheda tecnica tagliacapelliScopriamo, quindi, insieme come leggere la scheda tecnica di un tagliacapelli, elettrodomestico indispensabile per ogni uomo alla ricerca del miglior metodo per essere sempre al top e con l’acconciatura impeccabile: per prima cosa, lo stato di carica come viene indicato dal prodotto in questione? Esistono due differenti tipologie di indicatori: il display LCD e il Led.

Nel primo caso, ci troviamo di fronte a un modello assolutamente top, il quale, tramite un piccolo display, è in grado di indicare la carica residua, solitamente “tradotta” in tacche simili a quelle dei telefoni cellulari e degli smartphone.

Nel secondo caso parliamo di un Led in grado di illuminarsi con una lucina rossa, nel caso in cui la carica fosse esaurita, o verde per indicare la ricarica effettuata: la maggior parte dei tagliacapelli in commercio, appartenenti alla fascia entry level e a quella media, sono dotati di Led colorato.

Considerata l’importanza della manutenzione per ogni tipologia di tagliacapelli, da effettuare con costanza (in special modo la lubrificazione delle lame!), è opportuno conoscere bene la tipologia di modello che è in nostro possesso: abbiamo un modello lavabile o un modello Wet & Dry? Nel primo caso, si intende, solitamente, il fatto che alcuni dei componenti del nostro tagliacapelli possono essere lavati sotto l’acqua corrente. I modelli Wet & Dry, invece, possono essere utilizzati anche sotto la doccia, consentendo, così, di radersi la testa durante un bel bagno rilassante.

Anche la parte relativa alla lubrificazione, è un punto da conoscere bene del proprio tagliacapelli: esistono, infatti, modelli dove la scheda tecnica indica la presenza di lame autoaffilanti. In questo caso, quindi, non occorrerà lubrificare niente né prima né dopo l’utilizzo: ovviamente soltanto i modelli più avanzati e costosi, cioè i migliori tagliacapelli saranno dotati di queste speciali tipologie di lame. Al contrario, qualora questo dettaglio non comparisse nella scheda tecnica, dovremo procedere alla lubrificazione delle lame, seguendo quanto specificato nelle istruzioni: come funziona la lubrificazione? Molto semplicemente: occorrerà, soltanto, ricordare di mettere qualche goccia dell’olio fornito in dotazione sulle lame.

Per regolazioni di taglio, invece, si intendono le posizioni da far assumere al pulsante o alla rotellina da sfruttare per ottenere un taglio finale soddisfacente per le proprie necessità: minimamente vengono garantiti 3 mm standard.

Remington IPL4000 iLight Essential

Siete alla ricerca di un buon epilatore elettrico? Forse il Remington IPL4000 iLight Essential è quello che fa al caso vostro. Un epilatore è un amico molto fedele per ogni donna e uomo alla ricerca della pelle perfetta, e questo Remington IPL4000, di fedeltà, ne ha da vendere!

Cinque tipologie di pelle

L’epilatore a luce pulsata Remington IPL4000 iLight Essential si presenta con una base molto solida e una pistola, che funzionano tramite alimentazione a cavo (lungo 1,8 metri).

Sulla base abbiamo trovato il pulsante di accensione e degli ottimi regolatori di intensità luminosa, più vari led ottimi per verificare il corretto funzionamento del prodotto.

Da non utilizzare sul viso, questo epilatore a luce pulsata è molto valido per il trattamento delle zone delicate: un sensore, infatti, evita che la macchina flashi inavvertitamente o a vuoto.
Remington IPL4000 iLight Essential
Il Remington IPL4000 iLight Essential funziona con cinque tipologie di pelle sia in modalità a flash singoli che in modalità a flash multipli: è presente, per stabilire la propria carnagione e scoprire quale sia l’intensità ottimale, una sorta di questionario. Il risultato sarà la risposta che stavate cercando: più comodo di così!

E quando i flash finiscono?

Come sappiamo, gli epilatori a luce pulsata hanno un limite massimo di flash prestabiliti: per il Remington IPL4000 iLight Essential si parla di una lampada da circa 1500 flash, indicati da una spia luminosa presente sulla base, che diventa gialla nel momento in cui rimangono 150 flash. In dotazione Remington fornisce una lampada di ricambio, la quale, una volta finita, potrà essere acquistata tranquillamente nei principali shop ed e-shop.

I risultati che si ottengono utilizzando questo epilatore a luce pulsata sono stati davvero molto buoni: per quanto riguarda la manutenzione, in dotazione viene fornito un comodo panno delicato, da passare sulla pistola dopo l’utilizzo.

Scheda Tecnica

  • L’unità è composta da: base centrale, manopola con lampadina, finestra di emissione flash con filtro di protezione
  • Flash rapidi: emissione di flash ogni 2 secondi in modalità multi-flash
  • Modalità: Multi-Flash per aree ampie e Flash singolo per zone ristrette
  • Potenza: 7 joule/cm2
  • Indicatori LED per: intensità della luce, modalità selezionata, stato lampadina
  • Sistema di raffreddamento automatico
  • Funzionamento a rete per una potenza continua
  • Lampadina – 1500 flash
  • Panno anti-pelucchi
  • 1 lampadina inclusa nell’apparecchio

Conclusioni

Remington IPL4000 iLight EssentialAcquistando l’epilatore a luce pulsata Remington IPL4000 iLight Essential si porterà a casa propria un vero e proprio salone di bellezza: si tratta di un prodotto estremamente valido, da sfruttare per poter notare un rapido indebolimento dei peli superflui.

Ottimo il led, nonostante sia un po’ troppo piccolo, che ci avverte del corretto funzionamento e diventa giallo quando i flash stanno per finire: le lampadine di ricambio sono molto facili da trovare e hanno un costo davvero contenuto.

Svantaggi

  • Led piccolo

Vantaggi

  • Pratico
  • Maneggevole
  • Ottime istruzioni
  • Risultati veloci
  • Prezzo

samsung galaxy

La casa produttrice Sud Coreana Samsung ha presentato, pochi giorni fa, il nuovo Samsung Galaxy S6 (anche in versione Edge), dispositivo che dal prossimo 10 aprile sarà commercializzato anche in Italia: si tratta di un modello che porta con sé un buon numero di novità, a partire dall’implementazione del Samsung Pay, il nuovo sistema di pagamento che sarà possibile con un semplice dito. Essendo, infatti, il Samsung Galaxy S6 dotato di sensore per l’impronta digitale, i pagamenti risulteranno sicuri e molto più veloci: il proprio smartphone diventerà una sorta di carta di credito contactless, ottima per pagare la spesa al supermercato in pochi semplici passi.

Inoltre, Samsung Galaxy S6 e Samsung Galaxy S6 Edge introducono l’innovativa possibilità della ricarica wireless, ottima per poter contare su uno smartphone carico in qualsiasi circostanza.

Considerando i tempi di attesa tipici di casa Samsung, e alla luce della recente presentazione dei nuovi top di gamma del marchio, possiamo finalmente tirare le somme su quando uscirà il Samsung Galaxy S7: si tratterà, per prima cosa, di un dispositivo rivoluzionario, pronto a stravolgere definitivamente il paradigma della telefonia mobile.

Si parla di una serie di caratteristiche semplicemente uniche nel proprio genere, come uno schermo in risoluzione 4k (o 2k nel caso in cui risultasse essere anche flessibile), una batteria dalla ricarica ultra veloce, che in cinque minuti sarà pronta per essere utilizzata, la presenza di un proiettore olografico e di una fotocamera con risoluzione minima di 20 megapixel.

Ma la domanda che tutti i tech addicted si staranno ponendo, vista la grande quantità di carne al fuoco, è: quando uscirà il Samsung Galaxy S7? Quando sarà finalmente presentato?

Se consideriamo che le prime indiscrezioni sono emerse prima che uscisse il suo predecessore, l’appena presentato Samsung Galaxy S6, possiamo affermare che in breve tempo avremo a disposizione molti elementi in più sui quali poter studiare: per avere una vaga idea di quando sarà presentato il Samsung Galaxy S7, seguiamo un semplicissimo ragionamento.

  • Nel marzo del 2013 viene presentato il Samsung Galaxy S4
  • Nel marzo del 2014 viene presentato il Samsung Galaxy S5
  • Nel marzo del 2015 viene presentato il Samsung Galaxy S6 (e il Samsung Galaxy S6 Edge)
  • Nel marzo 2016 saranno presentati sia il Samsung Galaxt S7 che il Samsung Galaxy S7 Edge

Dunque, l’attesa sarà a breve ripagata: questo telefono, non ancora uscito ma già ricco di sorprese da far venire l’acquolina in bocca, non sarà un semplice telefono. Sarà uno stralcio di quel futuro che siamo sempre stati abituati a vedere nei film, sarà un assaggio di una nuova era del mondo degli smartphone, con la quale ci troveremo presto faccia a faccia. Sarà lui: il Samsung Galaxy S7!